La fabbrica del gioiello.
     
  Via Pellizzari 29, Valenza (AL) - Telefono +39 0131.928330 Cell.: +39 333 9492192 (anche Viber e WhatsApp)   email: info@lafabbricadelgioiello.com   P. iva 01433210067

 

Iscriviti alla newsletter
Email
Riceverai in tempo
reale le nostre offerte, promozioni, curiosità e novità.


Il nostro punto vendita osserva i seguenti orari:

Dal lunedi al venerdi:
dalle 08:00 alle 18:00

Sabato:
dalle 09:00 alle 17:00



diamantino Home
diamantino Catalogo
      vendita gioielli

diamantino Catalogo Diamanti
      certificati

diamantino Diamanti certific.
      IGI GIA HRD

diamantino Rubini, Smeraldi
     e Zaffiri

diamantino Perle
diamantino Hai un'idea?
diamantino I nostri video
diamantino La nostra storia
diamantino Dicono di noi
diamantino Istruzioni
diamantino F.A.Q.
diamantino Link utili
diamantino Contatti
diamantino Gemmologia
diamantino Mappa del sito
diamantino Glossario

18.10.2011 - La Moissanite


La MOISSANITE sintetica costituisce una pericolosa imitazione del diamante perché alcune delle sue caratteristiche si allontanano considerevolmente dalle classiche imitazioni. La durezza,innanzitutto, è decisamente elevata (9,25 circa, superiore quindi a quella dei corindoni e del cubic zirconia) e la densità, che con un valore di 3,25 si avvicina molto a quella dei diamanti. L'effetto della forte, caratteristica birifrangenza , che da solo consentirebbe un immediato riconoscimento, è attenuato ad arte mediante un opportuno taglio con tavola perpendicolare rispetto all'asse ottico. Risulta così molto meno appariscente lo sdoppiamento degli spigoli di padiglione, sdoppiamento che rimane invece visibile inclinando la gemma e osservando l'apice attraverso le faccette fondamentali. O, ancora meglio, capovolgendo il campione e analizzandolo secondo più direzioni. La produzione relativamente recente, e la continua evoluzione dei processi produttivi non consentono la pubblicazione di un elenco esaustivo di caratteristiche tipiche: in ogni caso, quelle osservate fino ad oggi si presentano come striature chiare e parallele, disperse nella massa del cristallo in modo apparentemente iso-orientato. In altri campioni erano visibili cristalli pseudo-esagonali, incolori e trasparenti, a sviluppo tabulare. Più Raramente sono state notate inclusioni nerastre, opache e distribuite a macchia d'inchiostro. Sovente è tuttavia necessario eseguire il riconoscimento di pietre montate e, questo caso, risulta utile la misura della loro conducibilità termica rilevata mediante apposite apparecchiature (punte termiche). Il solo test di conducibilità termica, però, potrebbe oggi indurre in errori catastrofici, dato che la moissanite ha valori tanto elevati da trarre in inganno anche gli strumenti più sofisticati; la procedura corretta prevede quindi di usare la punta termica in prima istanza, con la quale eliminare tutte le altre imitazioni, e eseguire poi un secondo test con un apparecchio in gradi di confermare o meno l'identificazione del diamante.

La Fabbrica del Gioiello ©2006-2015 - all rights reserved
poste Consigliato da Top Negozi analisigemme paypal paypal ilpiubasso